Controlli e liti

Nulla la notifica di un atto al convivente, se poi non raggiunge il vero destinatario

di Rosanna Acierno

È nulla la notifica di un atto impositivo effettuata dal messo notificatore nelle mani di un convivente qualora non sia inviata, successivamente, al vero destinatario la apposita raccomandata informativa. È quanto ha ribadito la sesta sezione civile della Corte di Cassazione, con la ordinanza n. 17235 del 2 luglio 2018.

La pronuncia suscita interesse e offre un indubbio spunto di difesa in tutti i casi in cui i messi notificatori, dopo aver consegnato l’atto impositivo nelle mani di un familiare per...