Controlli e liti

Obblighi informativi, spetta alla società provare il danno dell’ad

di Patrizia Maciocchi

Spetta alla società provare il danno se l’amministratore tace sul rapporto di parentela con un membro dell’organo di consulenza che si deve esprimere sulla convenienza di un’operazione di finanziamento di società estere.

La Cassazione, con la sentenza 14072, respinge il ricorso della Spa, che contestava la responsabilità dell’ad per aver agito in conflitto di interessi omettendo di riferire il dato importante della parentela. Una condotta che, ai fini dell’affermazione di responsabilità, anche il ...