Controlli e liti

Per il Fisco il prestito per l’uso d’oro non è un contratto di mutuo

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Il contratto di «prestito d’uso d’oro» ai fini fiscali non è assimilabile al contratto di mutuo. Intanto l’interpretazione del contratto da parte del giudice tributario si sottrae a qualsiasi censura anche quando, pur tenendo conto delle altre pattuizioni contrattuali, lo porti ad escludere l’accostamento al contratto di mutuo ai soli fini fiscali. Poi secondo il Tuir i ricavi provenienti dalla cessione dei beni mobili si considerano di competenza dell’esercizio in cui è avvenuta ed i costi sostenuti...