Controlli e liti

Reati tributari, l’entità del sequestro è definita dai calcoli delle Entrate

di Laura Ambrosi

Nei delitti tributari il profitto del reato da sottoporre a misura cautelare è rappresentato da quanto preteso dall'agenzia delle Entrate. Ne consegue che se l'indagato ha corrisposto al fisco il dovuto indicato negli atti tributari diventa irrilevante che l'imposta ritenuta evasa dal pm sia superiore.

Ad affermarlo è la Corte di cassazione, terza sezione penale, con la sentenza n. 32213 depositata ieri....

L'amministratore di una società veniva indagato per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante...