Imposte

Ricerca e sviluppo, sanatoria anche con l’atto di recupero

di Marco Mobili e Giovanni Parente

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Restituzione senza sanzioni e interessi per i crediti indebitamente utilizzati. Niente regolarizzazione in presenza di frodi o documenti falsi

Sul caos ricerca e sviluppo il Governo decide di azzerare tutto. Dopo cinque anni d’imposta caratterizzati da continui cambi di norme e una copiosa produzione di circolari e altri documenti di prassi per cercare di far chiarezza sul credito d’imposta, il decreto legge approvato il 15 ottobre in Consiglio dei ministri vara una sanatoria per tutte le imprese che hanno indebitamente utilizzato l’agevolazione. Si potrà restituire al Fisco il bonus «indebitamente utilizzato» in compensazione senza versare...