Imposte

Riporto perdite nella fusione con indebitamento

di Alessandro Germani

Link utili NT

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

I valori economici, il prezzo di cessione della partecipazione rispetto al valore di iscrizione, la composizione dell’attivo di stato patrimoniale sono gli elementi da tenere in considerazione in caso di predisposizione dell’interpello disapplicativo.

In una fusione a seguito di acquisizione con indebitamento è consentito il riporto delle posizioni soggettive (perdite fiscali, interessi passivi ed eccedenze Ace) sebbene le società coinvolte non superino i limiti previsti dall’articolo 172, comma 7, del Tuir, guardando agli elementi fattuali. È questa la risposta 57/2020 di ieri sulla falsariga di altre pronunce di identico tenore.

Beta è stata finanziata da un fondo per acquisire Alfa, prevedendosi poi la fusione inversa fra le due entità in...