Adempimenti

Rischio ingorgo fiscale per gli studi tra scadenze ordinarie e maxi lavoro per le istanze di bonus

di Marco Mobili e Giovanni Parente

In breve

Da oggi alla fine di luglio “passano” complessivamente 246 scadenze fiscali. Il 93,5% di queste riguarda proprio i versamenti. Tuttavia, la sospensione di marzo, aprile e maggio è costata all’Erario una flessione di ben 22,3 miliardi (-8,4%) di entrate tributarie e contributive nei primi cinque mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo 2019.

La seconda metà di luglio rischia di trasformarsi in un gran premio della montagna per contribuenti e professionisti che li assistono. Da oggi, giorno in cui sono in ballo appuntamenti canonici ma pesanti in termini di cassa con ritenute e Iva del mese precedente, alla fine di luglio “passano” complessivamente 246 scadenze fiscali. Il 93,5% di queste riguarda proprio i versamenti.

Una concentrazione davanti alla quale i commercialisti sono da giorni in prima linea per chiedere che l’appuntamento con...