Controlli e liti

Sul caso OneCoin indaga anche la Procura di Roma

di Ivan Cimmarusti

L’ipotesi preliminare è la truffa. Ma altri reati potrebbero aggiungersi all’indagine che la Procura della Repubblica di Roma e il Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza stanno svolgendo sulla vendita «piramidale» del programma OneCoin, una criptovaluta sotto inchiesta anche in altri Paesi europei. Un vero e proprio «sistema» illecito, che trasformerebbe il truffato in truffatore, come si trattasse di una catena di Sant’Antonio.

Già ad agosto scorso l’Agcm ha acceso un faro sulle attività...