Controlli e liti

Sul denaro all’estero il sistema fa acqua

di Vittorio Emanuele Falsitta

L’articolo 12 del decreto legge 1° luglio 2009, n. 78 stabilisce che gli investimenti e le attività di natura finanziaria detenute all’estero, salva prova contraria, si presumono costituite con proventi sottratti all’imposizione.

La tesi sul fatto ipotizzata dalla legge (ossia, che le attività estere siano state sottratte all’imposizione) è solo provvisoria: è vera, in altri termini, fino a quando il contribuente non ne fornisca una opposta credibile.

Ma quali caratteristiche deve...