Imposte

Tari, resta il caos sui garage trattati come «magazzini»

di Gianni Trovati

La circolare diffusa lunedì sera dal ministero dell’Economia sui calcoli della Tari e sulla strada per i rimborsi lascia aperte due questioni importanti: i casi, frequenti, dei Comuni che applicano ai garage o alle cantine una quota variabile aggiuntiva, trattando le pertinenze come «utenze non domestiche», e il calendario degli arretrati rimborsabili, che nelle indicazioni ministeriali si ferma al 2014. Ma andiamo con ordine, perché nel labirinto Tari è facile perdersi. Non solo per i contribuenti...