Adempimenti

Un conto da 32 miliardi per il tax day

di Giovanni Parente

Neanche il tempo di archiviare la stagione della dichiarazione dei redditi (quest’anno la scadenza di quello che si chiamava modello Unico è stata posticipata al 31 ottobre) che è già tempo di ripresentarsi alla cassa per i versamenti. E in realtà rischia di non rappresentare un traguardo, ma un punto di partenza. Già, perché il tax day del 30 novembre è il primo di un trittico terribile che comprende il saldo Imu-Tasi del 18 dicembre e l’acconto Iva del 27 dicembre. Un tour de force per le tasche...