Controlli e liti

Voluntary, successione incompleta se si omettono gli attivi

di Angelo Busani

La dichiarazione di successione presentata omettendo gli attivi emersi nell’ambito di una procedura di voluntary disclosure è «incompleta» e non «infedele» e l’Ufficio può pertanto contestarla non oltre due anni dal giorno in cui è stata pagata l’imposta principale di successione. La presentazione di un’istanza di voluntary disclosure non è un «evento sopravvenuto» che obbliga alla presentazione di una dichiarazione di successione «integrativa» di altra dichiarazione di successione già presentata...