Imposte

Tasse sullo smart working oltre confine: un attestato certifica la «permanenza forzata»

di Stefano Vignoli e Alberto Crosti

Accordi tra Paesi confinanti definiscono le regole per tassare il lavoro dipendente svolto da remoto in un paese diverso da quello del datore: sarà necessario conservare un’attestazione del proprio datore di lavoro che giustifichi il numero dei giorni lavorati presso il proprio domicilio in ragione delle misure restrittive attuate.

Un’intesa per sterilizzare gli effetti fiscali del lockdown. Le autorità fiscali di Italia e Francia hanno attivato la procedura di amichevole composizione prevista dall’articolo 26, paragrafo 2, della Convenzione contro le doppie imposizioni. L’accordo, conclusosi con la firma francese il 16 luglio e italiana il 23 luglio 2020, interviene sull’interpretazione - in tempi di Covid-19 - dei paragrafi 1 e 4 dell’articolo 15 del Trattato franco-italiano sul lavoro dipendente con l’obiettivo di neutralizzare...