Imposte

Peer to peer lending, l’intermediario estero obbliga a compilare il quadro RW

di Marco Piazza

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Gli interessi derivanti da finanziamenti peer to peer (cosiddetti «P2P Lending») fatti su piattaforme, italiane o estere, gestite da istituiti di pagamento stranieri concorrono a formare il reddito complessivo imponibile (ad aliquota Irpef progressiva, per le persone fisiche) dei finanziatori residenti in Italia

Poiché l’uso di queste piattaforme presuppone la detenzione di «conti di pagamento» presso l’istituto di pagamento (Isp) estero, devono essere indicati nel quadro RW indipendentemente...