Controlli e liti

Amministratore di fatto, serve la prova rafforzata

di Dario Deotto e Luigi Lovecchio

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Va dimostrato che la società svolge una funzione servente al dominus; nel mirino emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti

Ai fini dell’irrogazione della sanzione tributaria all’amministratore di fatto di una società di capitali non basta la circostanza che la società abbia utilizzato fatture per operazioni inesistenti. Occorre invece la prova che la società svolga una funzione passiva, meramente servente all’utilità ricavata dall’amministratore. Il principio di diritto è stato affermato dalla Corte di cassazione, nella sentenza n. 1946, depositata il 23 gennaio.

La questione involgeva una contestazione di emissione e...