Controlli e liti

Diritto societario, la complessità non scusa il sindaco

di Giovanni Negri

Non sarà un controllo sul merito della gestione, ma gli ampi poteri ispettivi che la legge affida ai sindaci delle società quotate devono essere esercitati senza omissioni. Soprattutto quando hanno per oggetto temi assai sensibili come le operazioni con parti correlate. Lo mette nero su bianco la Corte di cassazione con la sentenza n. 5357 della Seconda sezione civile depositata ieri. La pronuncia ha così respinto il ricorso presentato contro la sanzione amministrativa di 400mila euro inflitta nel...