Imposte

I benefici Irap e Iva spettano solo per i veri appalti di servizi

di Giacomo Albano e Gavriel Pavoncello

Si è in presenza di un appalto per prestazioni di servizi – e non di una somministrazione irregolare di lavoro – quando l’esercizio del potere direttivo nei confronti dei lavoratori è esercitato dall’appaltatore. In tale ipotesi i costi sostenuti dall’appaltante sono da considerarsi deducibili ai fini Irap e l’Iva addebitata è ammessa in detrazione. Lo ha chiarito la Ctp Vicenza che, nella sentenza 500/02/2017 (presidente Block, relatore Mazzucato), ha indicato gli elementi distintivi della somministrazione...