I temi di NT+Le parole del non profit

Immobili e patrimoni all’estero, anche il Terzo settore fa i conti con Ivie e Ivafe

di Ilaria Ioannone e Gabriele Sepio

Le esenzioni previste per il Terzo settore non si estendono alle attività detenute all’estero. Dal periodo d’imposta 2020, infatti, viene ampliata la platea dei soggetti passivi di Ivie e Ivafe includendovi anche gli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore, che detengono all’estero immobili o attività finanziarie. Basti pensare, ad esempio, ad una Organizzazione non governativa (Ong) o a una Onlus che operano in Paesi in via di sviluppo e che si troveranno, di fatto, ad essere assoggettate...