Imposte

Import auto, nuove istanze per evitare l’Iva

di Luca De Stefani

Dopo l’obbligo, introdotto il 5 aprile, per i privati che acquistano autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, nuovi o usati, in altri paesi Ue, di comunicare al Dipartimento per i trasporti del Mit i «dati riepilogativi degli acquisti», anche chi non è obbligato a pagare l’Iva anticipata con il modello «F24-Versamenti con elementi identificativi» deve presentare un’istanza alle Entrate per l’immatricolazione.

Per l’acquisto di autoveicoli e motoveicoli, provenienti dalla comunità europea, dal 3 dicembre...