Controlli e liti

Iva, servizi accessori «attratti» dal trattamento della prestazione principale

di Laura Ambrosi

Ai fini Iva se i servizi accessori sono parte di una prestazione unitaria e più complessa e divengono elementi integranti l’accordo commerciale, l’operazione va considerata unica e va assoggettata al trattamento fiscale previsto per la prestazione principale. Ad affermare questo principio è la Corte di cassazione con l’ordinanza 17836 depositata ieri.

Ad una società veniva notificato un avviso di accertamento con il quale l’agenzia delle Entrate recuperava Iva relativa ad operazioni comunitarie infragruppo...