Controlli e liti

L’induttivo puro esclude il raddoppio dei termini

di Fabrizio Cancelliere e Gabriele Ferlito

L’accertamento induttivo puro, fondato su presunzioni semplici, esclude il ricorso al raddoppio dei termini, perché l’obbligo di denuncia (articolo 331 del Codice penale) sussiste solo in presenza di indizi di reato aventi i requisiti di gravità, precisione e concordanza. Inoltre, nel contesto di una ripresa effettuata sul socio di una società a ristretta base azionaria, a titolo di utili distribuiti extra-contabilmente, la definitività dell’accertamento societario non impedisce al socio di dimostrare...