Imposte

La quota conferita in un Pir alternativo non fa perdere il bonus start up innovative

di Marco Piazza

L’apporto in un Pir alternativo di una partecipazione in una start up innovativa, pur essendo assimilato ai fini fiscali come una cessione a titolo oneroso, non comporta decadenza dal beneficio della detrazione Irpef del 30% prevista all’articolo 29 del Dl 179/2012 neppure se avviene prima ancora di aver presentato la dichiarazione dei redditi in cui sarà richiesta la detrazione. È quanto emerge dalla risposta a interpello 113/2021 diffusa dalle entrate il 16 febbraio.

In altri termini, la presunzione...