Controlli e liti

La somma corrisposta a titolo risarcitorio non è assoggettabile a ritenuta d’acconto

di Massimo Romeo

Non sempre ogni somma corrisposta dal datore di lavoro al lavoratore dipendente, in costanza del rapporto di lavoro, deve considerarsi retributiva e come tale assoggettabile a ritenuta Irpef, potendo anche assumere funzione strettamente risarcitoria e quindi non assoggettabile «ex se» a ritenuta d’acconto. Questo il principio che emerge dalla sentenza 43/20/2018 della Ctr Lombardia (presidente Zevola, relatore Ramondetta) che conferma quella di primo grado.
...

La vicenda
Il caso che i giudici del gravame...