Esperto RispondeImposte

La tassazione per cassa non riguarda i minimi

di Giovanni Petruzzellis

La domanda

Dal primo gennaio 2017 il nuovo regime di base per i contribuenti minimi sarà quello di cassa, con modalità simili a quelle dei professionisti per determinazione ricavi e costi. Si chiede se tale regime vale solo ai fini delle imposte dirette, o anche dai fini delle imposte indirette e dell'Iva, e se, oltre a tale regime, esiste solo la contabilità ordinaria. Nello specifico, la contabilità semplificata, come intesa ai fini delle imposte dirette fino al 2016, con la sola registrazione delle fatture per acquisti e fatture emesse, non esiste più? Bisogna sempre integrare le registrazioni con data di incasso e pagamento? E nel caso di incassi o pagamento non tracciati, cioè in contanti, come si dimostra l'effettivo pagamento o incasso valido ai fini delle imposte dirette? - V.C. CASERTA

Il nuovo regime di cassa, introdotto dalla legge di bilancio 2017 (n. 232/2016), riguarda le sole imprese minori, senza esplicare alcun effetto sui soggetti che mantengono il possesso dei requisiti per l'applicazione del regime dei minimi e del regime forfettario.
Il nuovo regime è disciplinato dall'articolo 66 del Tuir e opera, quindi, ai soli fini delle imposte dirette. L'estensione del regime di cassa anche ai fini Iva è tuttavia possibile, previo esercizio dell'opzione disciplinata dall'articolo...