Controlli e liti

Lo swap prova l’esistenza di risorse

di Giovanni Negri

Anche il rinnovo dei contratti di swap contribuisce a escludere lo stato di impossibilità a pagare le imposte. Lo mette in evidenza la Corte di cassazione con la sentenza n. 55480 della Terza sezione penale depositata ieri. La Corte ha così confermato la responsabilità di un imprenditore che aveva invece sostenuto nel ricorso di avere sempre fatto fronte alle scadenze più urgenti anche di natura fiscale, utilizzando le risorse per sonali dei soci e sottolineando la riconducibilità proprio ai contratti...