Controlli e liti

No all’iscrizione di atti «prenotativi»

di Angelo Busani e Elisabetta Smaniotto

Il Registro delle imprese, a differenza di quanto accade nel sistema di pubblicità immobiliare, non è preordinato a ospitare atti di natura “prenotativa”, come la domanda giudiziale o il contratto preliminare. Cioè non è idoneo a pubblicare atti finalizzati ad anticipare la pubblicità di effetti giuridici che potrebbero derivare da atti di data posteriore (ad esempio: la sentenza rispetto alla domanda giudiziale; il contratto definitivo rispetto al preliminare).

Pertanto, il Giudice del Registro delle...