Professione

Privacy, dall’informativa del «Dpo» un assist alla vigilanza del collegio sindacale

di Davide Rossetti

Con l’informativa del Data protection officer (Dpo) il collegio sindacale può vigilare sui principi di corretta amministrazione, sul rispetto della legge e dello statuto e sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo.

Le nuove disposizioni normative sulla privacy previste dal Regolamento Ue 679/2016 (cosiddetto Gdpr ), pur avendo introdotto nell’ambito dell’organizzazione aziendale la figura del Responsabile della protezione dei dati (Dpo) nulla sancisce con riferimento ai rapporti e ai flussi informativi...