Controlli e liti

Pronti contro termine di tipo attivo: differenziali negativi totalmente deducibili

di Gabriele Ferlito

Nei contratti di pronti contro termine “attivi”, stipulati con finalità di impiego del capitale, gli eventuali differenziali negativi hanno la funzione di ricondurre il rendimento dell’operazione a quello previsto contrattualmente tra le parti. Pertanto, non avendo la funzione di remunerare la raccolta di capitale, tali differenziali non costituiscono interessi passivi o oneri ad essi assimilati e non subiscono limitazioni di deducibilità ai fini fiscali. È quanto affermato dalla Ctr del Piemonte...