Contabilità

Quel controllo sugli scambi «transitorio» da 25 anni

di Raffaele Rizzardi

Il nostro Paese si è sempre distinto nella richiesta di informazioni ridondanti, che generano costi alle imprese, senza che il livello di compliance fiscale possa ritenersi accresciuto. Il caso con cui ci confrontiamo dall’inizio del 2018 riguarda gli Intrastat acquisti, che le direttive comunitarie non hanno mai prescritto, in quanto sia per i beni sia per i servizi richiedono solo la rilevazione delle operazioni attive. Pochissimi Stati, tra cui l’Italia, avevano imposto la rilevazione anche degli...