Imposte

Ue: dal 2024 si potranno dedurre interessi nozionali

di Raffaele Villa

Dal 1° gennaio 2024 i soggetti passivi dell’imposta sulle società in almeno un Paese della Ue, siano essi residenti in Europa ovvero stabili organizzazioni di soggetti residenti in paesi terzi, diversi dai soggetti finanziari, potranno dedurre interessi nozionali e applicheranno nuovi e ulteriori limiti alla deducibilità dell’eccedenza degli interessi passivi, ai sensi della nuova disciplina contenuta nella proposta di direttiva presentata dalla Commissione europea l’11 maggio 2022 (2022/0154 (Cns...