Contabilità

Utili e perdite su cambi, slalom per l’utilizzo in dichiarazione

di Michele Brusaterra


La conversione a fine esercizio, imposta civilisticamente, delle attività e passività sorte in valuta e non ancora estinte a tale data, non ha alcuna valenza fiscale.
Con riferimento agli utili e alle perdite derivanti da cambi di attività e passività in valuta, tipicamente crediti e debiti, il Legislatore civile e quello fiscale sono stati in grado di creare un vero e proprio garbuglio all’interno del quale ci si può districare solo attraverso la predisposizione di specifici programmi o fogli di ...