L'esperto rispondeControlli e liti

Autotutela via pec se l’Agenzia non riconosce il credito Iva 2019 segnalato con l’integrativa

Quando la procedura tramite Civis dà esito negativo si può presentare un’istanza di autotutela; se anche questo secondo tentativo non dà esito si può attendere la cartella esattoriale e proporre ricorso

di Giorgio Confente

La domanda

Un contribuente al fine di correggere una dichiarazione Iva a favore per l’anno 2019, ha presentato dichiarazione integrativa anno 2019 e una dichiarazioni Iva integrative a cascata al fine di riportare il maggior credito Iva 2019. L’agenzia delle Entrate non riconosce il credito rettificato, con le dichiarazioni integrative ultrannuali, azzerandolo anche nell’importo originario. Quali strumenti ha il contribuente per vedersi riconosciuto il credito Iva spettante ? Si premette che il Civis ha dato esito negativo.
M. D. LE

Nel caso di esito negativo della procedura Civis è possibile presentare un’istanza di autotutela, tramite pec, all'ufficio dell'agenzia delle Entrate, competente secondo la sede del contribuente. Nel caso in cui anche l’istanza di autotutela non sortisca alcun effetto, rimane la possibilità di attendere la cartella esattoriale e proporre ricorso entro il termine di 60 giorni dalla notifica dell’atto. Per completezza di risposta si ricorda che è applicabile la sanzione del 30% nel caso di violazione...