L'esperto rispondeImposte

Beni ai soci, minusvalenza deducibile se il corrispettivo non è inferiore al valore normale

La legge 197/2022 consente di far riferimento al valore catastale dell’immobile solo se la cessione determina il realizzo di un componente positivo di reddito per calcolare la sostitutiva

di Gianluca Dan

La domanda

È deducibile ai fini Ires e Irap la minusvalenza generata dalla cessione agevolata ex lege 197/2022? Una srl possiede un immobile abitativo patrimonio con valore contabile pari a 400 e valore di mercato pari a 800. Nel 2023 l’immobile viene ceduto in base alla legge 197/2022 a uno dei soci: nell’atto le parti ai fini del pagamento dell'imposta di registro e dell’imposta sostitutiva optano per la determinazione del valore in base alla rendita catastale rivalutata; valore individuato in 220 euro. La società emette fattura al socio per 220 euro. La minusvalenza contabile determinata come differenza tra il valore di bilancio (400) e il prezzo di cessione agevolata (220), pari a 180 è fiscalmente deducibile?
A. F. - Milano

La minusvalenza derivante dalla cessione agevolata ai soci dei beni immobili può essere dedotta ai fini Ires qualora determinata prendendo a riferimento un corrispettivo non inferiore al valore normale del bene. Ai fini Irap - coerentemente con quanto precisato nella circolare n. 37/E del2016 in relazione alla deducibilità del differenziale negativo di reddito rilevato in contabilità (ricavi e costi) per effetto dell’assegnazione di beni merce - la minusvalenza è deducibile secondo l’importo rilevato...