Esperto RispondeImposte

Bonus del 50% anche per il cambio di destinazione d’uso

di Marco Zandonà

La domanda

Un padre ha acquistato alla figlia un c/3 che a seguito di lavori di ristrutturazione da eseguire diverrà parte a/3, quindi immobile ad uso abitativo e parte deposito.
È possibile detrarre le spese di ristrutturazione relative alla parte d’immobile che subirà il cambio di destinazione d’uso in immobile abitativo distinguendo le relative fatture?
Essendo la figlia un contribuente privo di reddito, a carico del padre, e dovendo il padre sostenere tutti i costi di ristrutturazione è possibile che quest’ultimo possa portare in detrazione le spese di ristrutturazione?
P.M.

Anche il cambio di destinazione d’uso fruisce della detrazione del 50%. Il cambio di destinazione d’uso è espressamente previsto tra gli interventi agevolati ai fini del 50% (articolo 16bis, Dpr 917/1986 e articolo 1, comma 2, lettera c n.1 e n.4 legge 11 dicembre 2016, n. 232, guida al 50% su www.agenziaentrate.it), e anche ai fini della detrazione del 65% per interventi di risparmio energetico (articolo 1, comma 2 , lettera a n. 1 e n.3 della legge 11 dicembre 2016, n.232, di bilancio 2017, si ...