Controlli e liti

Doppia difesa per il contribuente

di Alberto Sandalo e Antonio Tomassini

Gli Stati membri devono garantire il pieno rispetto del diritto di difesa, con possibilità di ricorso al giudice nazionale nel caso in cui il contribuente sia destinatario di una attività di scambio di informazioni nella Ue, qualora non ricorra il requisito della «prevedibile pertinenza» delle informazioni richieste. Questo l’innovativo principio espresso nella sentenza Berlioz della Corte Ue pubblicata ieri ( C-682/15 ). La pronuncia spiega rilevanti effetti, posto che non dovrebbero essere più ...