Esperto RispondeAdempimenti

Due strade per sanare l’omessa dichiarazione Irap

di Rosanna Acierno

La domanda


A seguito di preavviso di irregolarità ricevuto a marzo 2017 per Irap 2016 contenente un minor credito compensabile e quindi da riversare, ci si è accorti che non è stata presentata la dichiarazione Irap precedente (Irap 2015 il cui invio è scaduto il 30 settembre 2015) da cui scaturiva tale credito. La dichiarazione omessa presentava un’imposta dovuta di 396 euro, acconti versati per 1.735 euro, differenza a credito 1.339 euro. Ora per avere il riconoscimento del credito per l’anno d’imposta successivo, si può presentare la dichiarazione omessa? Quali sono le sanzioni per contribuente e intermediario (la data dell’impegno sarà coincidente con la data dell’invio)?
R.R. – Vercelli

Ai fini del riconoscimento del credito Irap derivante dalla dichiarazione omessa occorrerà attivare con l’Ufficio territoriale delle Entrate di competenza un contraddittorio successivo all’emissione dell’avviso bonario per dimostrare l’esistenza del credito, attraverso la presentazione della dichiarazione omessa da cui emerge il credito Irap e il modello F24 relativo al pagamento degli acconti. Una volta appurata l’esistenza del credito, l’Ufficio dovrebbe riconoscere il credito così come precisato...