Controlli e liti

Frodi sugli sconti fiscali per l’edilizia: coinvolti professionisti e società

di Ivan Cimmarusti

Un’anomala «circolarità» di fatture e crediti d’imposta, che passano freneticamente di società in società, senza un plausibile motivo se non quello di celarne l’origine illecita.

Per raccontare la grande frode sui bonus edilizi – già stimata in oltre 4 miliardi di euro secondo quanto riferito dal premier Mario Draghi prima di Natale – non si può che partire dalla fine, cioè da quella rete insospettabile di persone fisiche assoldate da alcune imprese, soprattutto immobiliari, per un duplice scopo: «...