Esperto RispondeImposte

Imu ridotta della metà, la casa deve essere inagibile o inabitabile: non bastano le utenze disattivate

di Pasquale Mirto

La domanda

Possiedo un appartamento come seconda casa a Bologna. A seguito dell’articolo 1, comma 747, lettera b), della legge 160 del 2019, essendo tale appartamento privo di utenze luce, gas e acqua, quindi, inabitabile sembrerebbe che io potessi ottenere uno sconto del 50% sull’Imu pagata nel 2020. Vorrei sapere se questa opportunità mi spetta e quali documenti dovrei presentare, entro il limite di giugno dell’anno successivo, quindi giugno 2021, per dimostrare lo stato di fatto. Si parla di base imponibile. Come dovrei rifare il conteggio?
R. M. – Milano

La ricostruzione normativa non è corretta. L’articolo 1, comma 747, lettera b), della legge 160/2019, prevede la riduzione per i fabbricati “dichiarati” inagibili o inabitabili e per questo motivo non utilizzati. Lo stato di inagibilità o inabitabilità può essere accertato dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario o dal contribuente stesso, che può presentare una dichiarazione sostitutiva, ai sensi del Dpr 445/2020, nella quale si dichiara di essere in possesso di una perizia...