Imposte

Partecipazioni cedute, non basta lo «scarto»

di Gianfranco Ferranti

La rettifica del corrispettivo della cessione di una partecipazione societaria può essere fondata sul principio dell’inerenza “quantitativa” ma non può essere motivata soltanto sulla base del rilievo che il prezzo si discosta dal valore di mercato. La Suprema corte ha sancito questo importante principio nella sentenza 23498/2016, in cui è stata affermata la valenza sistematica della norma di interpretazione autentica introdotta dal Dlgs 147/2015 per le cessioni di immobili e aziende....

La prassi
L’amministrazione...