Imposte

Prima casa under 36, i preliminari firmati nel 2023 salvano sconti e agevolazioni

Restano le esenzioni dalle imposte di registro e catastali anche senza un rogito entro fine anno

di Giuseppe Latour

I preliminari sottoscritti entro la fine del 2023 salgono sul treno dei bonus per l’acquisto di casa degli under 36. È quanto prevede un emendamento firmato dai relatori, che allunga la vita a un pacchetto di agevolazioni scadute lo scorso anno e non rinnovate dalla legge di Bilancio.

Per ottenere le esenzioni da imposte di registro, ipotecarie e catastali, il credito di imposta Iva e l’esenzione dall’imposta sostitutiva per i mutui non bisognerà avere firmato il rogito entro il 31 dicembre. Basterà...