Esperto RispondeImposte

Cedolare secca ancora in bilico per il comodatario

di Luigi Lovecchio

La domanda

Il recente Dl 50/2017, consente l’applicazione della cedolare secca anche sui contratti di locazione conclusi dal comodatario. Alla luce di tale modifica, il reddito fondiario derivante da tali contratti deve essere sempre imputato al comodante (proprietario dell’immobile) come indicato dalle risoluzioni 381/E e 394/E dell’agenzia delle Entrate, oppure sarà tassato in capo al comodatario che stipula il contratto di locazione?

In effetti la questione è dubbia e si è in attesa di chiarimenti dall’agenzia delle Entrate. Da un lato, potrebbe osservarsi che l’articolo 4, Dl 50/2017, abbia spostato l’attenzione sul contratto che sembra essere diventato l’elemento centrale per la tassazione. Se così fosse, poiché il contratto è stipulato dal comodatario il relativo reddito dovrebbe essere imputato a lui, diversamente da quanto stabilito in passato.
Nel contempo, potrebbe altresì osservarsi che in realtà la novella non interviene...