L'esperto rispondeContabilità

Contabilità semplificata, nel reddito vanno incluse le plusvalenze calcolate per competenza

di Gianluca Dan

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La domanda

Una società immobiliare in contabilità semplificata nel corso del 2021 vende alcuni immobili. Su tali immobili ha dovuto procedere prima del rogito, avvenuto nel 2021, ad una sanatoria oltre a lavori di ristruttuazione in accordo con l’acquirente; alcune prestazioni di professionisti sono state fatturate nel 2022. La società è in contabilità semplificata con opzione per la tenuta dei soli registri Iva, con presunzione incasso/pagamento alla data di registrazione. I costi sostenuti, fatturati e registrati dalla società nel 2022, possano essere considerati nel 2021 ai fini del calcolo della plusvalenza/minusvalenza?
S.V. – Torino

A norma dell’articolo 66 del Testo unico delle imposte sui redditi, Dpr 917/1986, il reddito d’impresa dei soggetti che, secondo le disposizioni del Dpr 29 settembre 1973, n. 600, applicano il regime di contabilità semplificata, è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei ricavi di cui all’articolo 85 e degli altri proventi di cui all’articolo 89 percepiti nel periodo d’imposta e quello delle spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio dell’attività d’impresa. La differenza è aumentata...